Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Altri atti di Stato Civile

La documentazione riportata di seguito dovrà SEMPRE essere accompagnata da:

  1. autocertificazione debitamente compilata e firmata (nel caso che non conosciate il Comune di riferimento in Italia il relativo campo può essere non completato);
  2. copia del DNI fronte/retro di tutto il nucleo familiare (ove risulti lo stesso indirizzo);
  3. documentazione attestante la residenza nella Circoscrizione consolare di Buenos Aires (luce, gas, telefono fisso, internet, TV via cavo, o contratto d’affitto registrato su AFIP).

 

Sentenza di riconoscimento di cittadinanza emessa dai Tribunali italiani

Tale richiesta deve essere inviata in un primo momento tramite il servizio di Iscrizione AIRE del portale Fast It. Solo se gli atti di stato civile non sono stati trascritti nel Comune di competenza, occorre fare un’altra richiesta tramite il servizio di Stato Civile del portale Fast It, o il Corrispondente Consolare competente. A tal fine, sarà necessario presentare la seguente documentazione:

  • istanza compilata e firmata;
  • sentenza di riconoscimento della cittadinanza da parte del Tribunale italiano;
  • atti di Stato Civile da trascrivere nel Comune di competenza debitamente legalizzati e tradotti.

 

Ripristino cognome

Tale richiesta deve essere inviata tramite il servizio di Stato Civile del portale Fast It o il Corrispondente Consolare competente e, a tal fine, sarà necessario presentare la seguente documentazione:

 

Cambio di nome o cognome

In base agli articoli 84 e seguenti del D.P.R. 396 del 3.11.2000, per modificare il proprio nome o cognome, la persona interessata deve presentare una istanza scritta, con un importo di 14,62 Euro in favore della Prefettura del luogo dell’ultima residenza (o corrispondente al Comune di iscrizione AIRE).

Tale richiesta può essere inviata direttamente alla Prefettura dall’interessato o tramite il Consolato Generale, richiedendo il servizio di Stato Civile tramite il portale Fast It o il Corrispondente Consolare competente.

A tal fine, sarà necessario presentare la seguente documentazione:

  • istanza maggiorenni o minorenni compilata e firmata;
  • autocertificazione per maggiorenni o autocertificazione per minorenni;
  • copia integrale dell’atto di nascita originale emessa dal “Registro Civil” con legalizzazione digitale nel formato GEDO e sua traduzione integrale o firma autografa con Apostilla digitale emessa dal Ministero degli Affari Esteri locale o dal “Colegio de Escribanos” e la relativa traduzione integrale in italiano; *non sono accettati i certificati bilingue emessi dal “Registro Civil”;
  • la relativa sentenza giudiziaria con apostilla digitale emessa dal Ministero degli Affari Esteri locale o dal “Colegio de Escribanos” o dalla disposizione amministrativa con legalizzazione digitale nel formato GEDO, la quale dovrà essere tradotta integralmente in italiano.

Il richiedente completerà la domanda in forma presenziale (previa convocazione da parte dell’Ufficio).

*Si ricorda che le dichiarazioni sostitutive saranno soggette a verifica e che in caso di dichiarazioni mendaci si provvederà alla denuncia presso le Autorità giudiziarie.

 

Cambio genere

Per richiedere la registrazione del cambio di genere, sarà necessario inviare all’Ufficio di Stato Civile (buenosaires.statociv@esteri.it) la seguente documentazione:

  • autocertificazione compilata e firmata, indicando che la procedura da effettuare è il “cambio di genere”;
  • documento d’identità aggiornato;
  • copia integrale dell’atto di nascita originale emessa dal “Registro Civil” con legalizzazione digitale nel formato GEDO;
  • disposizione amministrativa argentina in cui si richiede la modifica del registro del sesso e del nome;
  • nuovo atto redatto in conformità alla disposizione.

Tutti i documenti devono essere accompagnati da un’Apostilla digitale emessa dal Ministero degli Affari Esteri locale o dal “Colegio de Escribanos” e dalla relativa traduzione integrale in italiano.

Si informa che la documentazione presentata presso il Consolato Generale viene inviata al Comune di riferimento in Italia, ove il responsabile dell’Ufficio di Stato Civile incaricato di trascrivere gli atti può richiedere tutte le informazioni necessarie per effettuare tale trascrizione.

 

Eventi avvenuti al di fuori del territorio della Repubblica Argentina

I cittadini italiani residenti presso la Circoscrizione consolare di Buenos Aires, regolarmente iscritti, potranno presentare a questo Consolato Generale gli atti di stato civile e le sentenze di adozione e divorzio formati in un’altra Circoscrizione consolare. Tali atti dovranno essere consegnati già formalmente perfezionati:

  • legalizzati dalla Rappresentanza diplomatico – consolare italiana del paese di emissione degli atti o muniti di Apostille dell’Aja;
  • corredati da traduzione all’italiano autenticata dalla Rappresentanza diplomatico – consolare italiana competente.

Gli atti rilasciati dai Paesi che hanno aderito alla Convenzione di Vienna dell’8 settembre 1976, che prevede il rilascio di un modulo plurilingue, sono esenti da legalizzazione e da traduzione. Tali Paesi sono: Austria, Belgio, Bosnia e Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Estonia, Francia, Germania, Italia, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Moldova, Montenegro, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Serbia, Slovenia, Spagna, Svizzera e Turchia. Si segnala in particolare che la predetta Convenzione di Vienna non può essere attualmente applicata per la Grecia che, sebbene Paese firmatario, non ha ancora provveduto alla relativa ratifica.

È comunque opportuno, in ogni caso, prendere preventivamente contatto con la Rappresentanza diplomatica-consolare territorialmente competente per ulteriori precisazioni, o per conoscere ulteriori requisiti previsti da eventuali accordi bilaterali o multilaterali.

 

Per contrarre matrimonio

Il cittadino italiano residente presso questa Circoscrizione consolare e regolarmente iscritto all’A.I.R.E. che intende sposarsi:

  • in Argentina, deve rivolgersi per informazioni sulla documentazione da produrre al “Registro Civil”;
  • in Italia, deve effettuare le pubblicazioni di matrimonio nell’Albo del Consolato Generale;
  • in altro Paese, può rivolgersi per informazioni all’Ambasciata italiana nel luogo (l’elenco delle Ambasciate italiane all’estero si trova sul sito https://www.esteri.it/it/ministero/struttura/laretediplomatica).

Sarà possibile avviare le richieste di costituzione delle Unioni Civili tra persone dello stesso sesso presso questo Consolato Generale, qualora almeno una delle persone possegga già la cittadinanza italiana e abbia stabilito la sua residenza all’interno di questa Circoscrizione consolare.

 

Pubblicazioni di matrimonio presso questo Consolato Generale

È un requisito imprescindibile che almeno uno dei due sposi sia cittadino italiano residente nella Circoscrizione del Consolato Generale d’Italia a Buenos Aires e regolarmente iscritto all’A.I.R.E.

Si riporta l’elenco dei documenti necessari che i futuri sposi dovranno presentare in Consolato previo appuntamento (richiesto tramite email a buenosaires.statociv@esteri.it):

  • per i cittadini italiani:
    • passaporto o documento d’identità in corso di validità.
  • per il cittadino straniero:
    • documento d’identità in corso di validità;
    • atto di nascita tradotto in italiano;
    • certificato attestante lo stato libero o dichiarazione giurata resa davanti al notaio argentino sullo stato libero, munita di Apostille dell’Aja.

Le pubblicazioni saranno affisse all’albo consolare per almeno 8 giorni consecutivi.