Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Visti

Il Consolato Generale d’Italia in Buenos Aires è competente, per tutto il territorio argentino, al rilascio dei visti di ingresso in Italia ai cittadini stranieri soggetti all’obbligo di Visto.

I cittadini argentini e non in possesso della cittadinanza italiana non hanno bisogno di un visto per soggiorni di breve durata (fino a un massimo di 90 giorni ogni 180 giorni). Per poter rimanere sul territorio italiano sarà sufficiente un passaporto in corso di validità, ossia con una validità residua di almeno tre mesi dalla data prevista per la partenza dal territorio degli Stati membri dell’area Schengen e che non sia stato emesso da oltre dieci anni.

I visti d’ingresso rilasciati possono essere preliminarmente suddivisi in due principali categorie: i visti Schengen, che sono di breve soggiorno, con una durata massima di 90 giorni, ogni 180 giorni ed i visti nazionali, di lungo soggiorno, con una durata da 91 a 365 giorni, finalizzati ad uno stabile trasferimento in Italia da parte del richiedente (visti per lavoro, studio, motivi religiosi o familiari, ecc), attraverso il successivo ottenimento di una Carta o un Permesso di soggiorno, rilasciato dalla Questura italiana competente per territorio.

Tutti i richiedenti di VSU (Visto Schengen Uniforme (di tipo “C”), valido per il transito ed il soggiorno nel territorio di tutti gli Stati membri, con durata massima di 90 giorni ogni 180 giorni, a prescindere dal luogo di residenza, dovranno recarsi direttamente presso il Consolato Generale a Buenos Aires, poiché si dovranno acquisire le relative impronte digitali.

Per soggiorni superiori a 90 giorni, i cittadini stranieri devono invece fare richiesta di visto d’ingresso nazionale, ad eccezione dei cittadini dei Paesi UE o appartenenti allo spazio Schengen, nonché della Città del Vaticano e San Marino.

Documentazione 

Si raccomanda di prendere attenta visione, sul sito ufficiale “Il Visto per l’Italia”, dei diritti e doveri dello straniero relativi all’ingresso e al soggiorno in Italia e nel resto del territorio Schengen, in base alla tipologia di visto posseduta.

 

Procedura

RESIDENTI PRESSO LE CIRCOSCRIZIONI CONSOLARI DI BUENOS AIRES, LOMAS DE ZAMORA, MORON E LA PLATA: Gli interessati dovranno prenotare un appuntamento con il sistema Prenot@mi e seguire le indicazioni successive.

RESIDENTI PRESSO LE ALTRE CIRCOSCRIZIONI CONSOLARI:

Gli interessati dovranno presentare la documentazione presso l’Ufficio Consolare della rispettiva circoscrizione di residenza.

I documenti saranno inviati al Consolato Generale in Buenos Aires che, dopo avere esaminato la domanda, in caso di esito favorevole, procederà all’apposizione del visto e alla restituzione al Consolato competente.

Gli interessati RESIDENTI PRESSO LE ALTRE CIRCOSCRIZIONI CONSOLARI, in caso di urgenza, possono anche prenotare un appuntamento con il sistema Prenot@mi e seguire le indicazioni successive.

 

Appuntamenti

 Gli appuntamenti sono resi disponibili tramite il portale Prenot@mi.

 Pagamento

 La modalità del pagamento verrà comunicata al richiedente del servizio dall’Ufficio di competenza.

 Email: visti.buenosaires@esteri.it

 

*Le informazioni fornite su questo sito si riferiscono unicamente ai titolari di documento di viaggio ordinario. I titolari di passaporto diplomatico o di servizio sono pregati di prendere contatto con le Rappresentanze Diplomatiche o Consolari italiane per ottenere le specifiche informazioni.

* Le informazioni riportate nel sito, dirette a facilitare il cittadino straniero che intenda chiedere un visto per recarsi in Italia, hanno valore puramente indicativo e non esaustivo. Per ulteriori elementi, gli interessati possono rivolgersi direttamente alla Rappresentanza Diplomatica o Consolare italiana competente per il luogo di stabile residenza.